Presa Visione

Documenti da visionare

Abstract P_015

ABSTRACT Procedura di Schema Esperto in Medicina della Complessità

P_015

Procedura di Schema Esperto in Medicina della Complessità

D_012

Tariffario

Iscrizione Esame

Documenti da compilare

M_011

Domanda di ammissione all’esame di certificazione

Consultazione

Documenti per consultazione

D_010

Elenco delle Persone Certificate

È necessario prendere visione dell’ Abstract P015 e verificare la conformità con i requisiti richiesti, in caso di esito positivo inviare un’email a info@sa-certification.it per richiedere la P015_Procedura di Schema completa e il D_012 Tariffario.

Focus On

La medicina ha coniato il concetto di ‘malattia’ e aderisce a questo concetto nella sua attività. Il ragionamento diagnostico assume così le caratteristiche del riconoscimento, ad esempio, di un’impronta digitale: si ricercano i punti di identità fra malattia conosciuta e situazione clinica del paziente e, quando i punti di identità superano un certo numero, si definisce la diagnosi. Tuttavia, il singolo malato, potenzialmente sempre, ma in particolare oggi con il progressivo invecchiamento della popolazione, può presentare con un quadro clinico complesso in rapporto alla coesistenza di più condizioni morbose. Questo complica e rende più difficile, e talora impossibile, il processo di identificazione di una di queste malattie con la condizione del paziente. La complessità è un tema che sostanzialmente non è al momento presente in modo organico nella formazione curricolare e post-curricolare. Tuttavia, essa e ben presente nell’elenco delle problematiche all’attenzione del Servizio Sanitario Nazionale e lo è, fortunatamente, nella sensibilità dei medici che hanno un’attenzione complessiva per il loro paziente. Affrontare questo problema appare oggi doveroso. La lettura della complessità può essere molto articolata e sicuramente i Medici che affrontano pazienti complessi devono trovare una strada, anche quando questa strada va cercata passo passo come in un campo minato. Riflettere sulla complessità è innanzitutto un bisogno della moderna attività del Medico, per cercare di decodificarne i vari elementi senza perdere la ricchezza dell’insieme. Attualmente, esistono molte linee guida basate sulle evidenze, quasi sempre di ottima fattura, che offrono riferimenti solidi per pazienti affetti da una singola condizione morbosa, mentre l’esperienza clinica quotidiana propone assai frequentemente condizioni multiple. Questa contraddizione tra linee guida per condizioni elementari e realtà cliniche complesse pone problemi di soluzione assai difficile. Quando si parla di comorbidità è implicita la decisione su quale sia la morbidità e quali le comorbilità, il che è non solo arbitrario, ma soggetto a cambiamenti nel decorso di una osservazione, anche breve. Le caratteristiche del medico oggi derivano essenzialmente da tre elementi: la competenza clinica, la capacità di dialogare con Esperti e quella di lavorare in squadra. Scopo, quindi, di questo percorso è quello di aumentare le competenze cliniche per una valutazione complessiva della persona ammalata, senza dimenticare di sviluppare capacità relazionali e interattive.

Il Candidato deve essere in grado di individuare gli elementi in grado di offrire supporto e riferimento, nel suo lavoro quotidiano, in rapporto alle complessità, con lo scopo di far sì che la ‘medicina personalizzata’ possa essere sempre più largamente offerta alle persone ammalate, portatrici oggi il più delle volte non di singole malattie, ma di condizioni cliniche complesse.

Scopo e Campo di applicazione

Esperto in Medicina della Complessità, significa aver acquisito le competenze necessarie per svolgere la propria attività secondo iter diagnostico terapeutici integrati, per affrontare in modo globale, nello stesso paziente, condizioni cliniche, psicologiche e sociali che interagendo tra di loro, producono situazioni complicate di malattia e pongono il paziente in condizioni di svantaggio.

Calendario